[ LINKS UTILI ] [ CREDITS ] [ COOKIES POLICY ]
cerca nel sito
cerca nel sito
   
 
SERGIO BERLATO Consigliere regionale del Veneto Deputato Italiano al Parlamento Europeo
CACCIA
PESCA
AGRICOLTURA
AMBIENTE
PICCOLE E MEDIE IMPRESE
ARTIGIANATO
LEGGI IL PROFILO
I MIEI VIDEO
BERLATO NEWSLETTER
   Leggi le news in archivio ››
ISCRIVITI
    a Berlato newsletter
COMUNICATI STAMPA
FACEBOOK - profilo di Sergio Berlato
TWITTER - profilo di Sergio Berlato
 
SERGIO BERLATO, Consigliere regionale del Veneto
Homepage Profilo Attività Ultime notizie Documenti Contatti Avvisi utili

Comunicati stampa

[ torna indietro ]

Vicenza, lì 01 Aprile 2014



BERLATO (PPE- FI), MIE POSIZIONI DA CACCIATORE PIENAMENTE COMPATIBILI CON QUELLE DI BERLUSCONI


"Un gruppuscolo di sedicenti animalisti sostiene che la mia presenza nelle liste elettorali  di Forza Italia sarebbe incompatibile con quanto dichiarato da Silvio Berlusconi in questi giorni. In realtà è esattamente il contrario, Berlusconi ha infatti invitato ad adottare gli animali abbandonati e io sono assolutamente d'accordo, anzi invito tutte le famiglie che se lo possono permettere a farlo. Va ricordato infatti che molte famiglie italiane sono in condizioni economiche così precarie da non potersi permettere il lusso di adottare un bambino, non solo un cane, e spesso anche chi è stato beneficiato dalla grazia di potere avere un figlio non è nella situazione economica di garantirgli una esistenza dignitosa. Per chi invece se lo può permettere invito ad accogliere quanto detto da Berlusconi, proprio perché io stesso ho due cani e un  gatto e so quanto possano riempire in positivo la vita e quanto, invece, soffrano in canili sovraffollati".

Risponde così Sergio Berlato, deputato al Parlamento europeo per il Ppe/Fi, all'associazione Centopercentoanimalisti che ha protestato lunedì ad Arcore a stanotte a Padova,  per la sua ricandidatura- in quanto cacciatore-  alle elezioni europee del 25 maggio in Forza Italia e aggiunge: "Del resto, sono anche intervenuto più volte in Commissione europea per far sì che si contrastasse il fenomeno dell'importazione abusiva di animali da affezione dall'Est europeo, e mi riferivo in particolar modo ai cani". "Un mercato- precisa  Berlato- che alimenta un giro d'affari plurimilionario e i cui beneficiari sono spesso organizzazioni sedicenti animaliste".

"Le stesse organizzazioni- prosegue il deputato europeo- che non ce l'hanno solo con me in quanto persona e cacciatore, ce l'hanno allo stesso modo con pescatori, agricoltori e allevatori, ossia con chiunque abbia a che fare a diverso titolo con gli animali e faccia parte di una delle tante categorie portatrici della cultura rurale". "Questi integralisti animalisti - sottolinea  Berlato-  partono dal presupposto che meriti maggior rispetto la vita di un topolino o di un cagnolino rispetto a quella di un bambino o di qualsiasi altro essere umano. Noi siamo convinti che vada rispettata ogni opinione,  soprattutto quelle diverse dalle nostre a patto che vengano espresse in modo civile e democratico, bandendo quindi ogni integralismo ed ogni atteggiamento che denoti mancanza di rispetto nei confronti delle idee o delle opinioni degli altri".

"Se questi esponenti dell'integralismo animalista- conclude il deputato europeo- sono convinti che le loro idee siano condivise da una larga fetta di opinione pubblica italiana, li invito a candidarsi anch'essi alle prossime elezioni per il parlamento europeo in modo che tutti possano verificare quale possa essere il livello della loro rappresentatività".


[ torna indietro ]
 
AIC - Associazione culturale FCR - fondazione culturale ACV Cacciatori Veneti CONFAVI