[ LINKS UTILI ] [ CREDITS ] [ COOKIES POLICY ]
cerca nel sito
cerca nel sito
   
 
SERGIO BERLATO Consigliere regionale del Veneto Deputato Italiano al Parlamento Europeo
CACCIA
PESCA
AGRICOLTURA
AMBIENTE
PICCOLE E MEDIE IMPRESE
ARTIGIANATO
LEGGI IL PROFILO
I MIEI VIDEO
BERLATO NEWSLETTER
   Leggi le news in archivio ››
ISCRIVITI
    a Berlato newsletter
COMUNICATI STAMPA
FACEBOOK - profilo di Sergio Berlato
TWITTER - profilo di Sergio Berlato
 
SERGIO BERLATO, Consigliere regionale del Veneto
Homepage Profilo Attività Ultime notizie Documenti Contatti Avvisi utili

Comunicati stampa

[ torna indietro ]

20 Novembre 2015



Il TRIBUNALE DI BELLUNO DA’ RAGIONE A BERLATO E CARETTA E CONFERMA LA CONDANNA AGLI ANIMALISTI


Thiene, lì 20 novembre 2015
Il Tribunale di Belluno, nel corso dell'udienza tenutasi in data odierna, ha confermato la sentenza del Giudice di Pace di Belluno con la quale erano stati condannati alcuni animalisti per il reato di diffamazione commesso in occasione di una manifestazione fieristica denominata "Caccia Pesca e Natura" tenutasi a Longarone (BL) tra il 3 ed il 5 maggio 2013 nel corso della quale una ventina di manifestanti appartenenti ad una delle tante organizzazioni animal-ambientaliste ha indirizzato volgari offese rivolte a molti cacciatori e pescatori che si erano recati a Longarone per visitare la tradizionale fiera bellunese.
Tra i visitatori della manifestazione fieristica c'erano anche l'on. Sergio Berlato e la Presidente dell'Associazione Cacciatori Veneti-CONFAVI Maria Cristina Caretta i quali, resi oggetto anch'essi delle offese gratuite da parte dello sparuto gruppuscolo di animalisti, avevano deciso di non lasciar correre l'accaduto, denunciando gli esagitati alle autorità competenti.
Il Giudice di pace di Belluno, valutate le circostanze ed acquisite le testimonianze, in data 12 febbraio 2015 aveva condannato gli animalisti al pagamento di € 2,500 nei confronti dell'on. Sergio Berlato ed ad altri € 2.500 nei confronti di Maria Cristina Caretta (somme che entrambi hanno deciso di devolvere in beneficienza) come risarcimento dei danni morali, oltre al pagamento delle spese legali.
I condannati avevano ricorso in appello presso il Tribunale di Belluno che, contrariamente alle loro aspettative, ha invece confermato la condanna inflitta dal Giudice di pace.di Belluno con aggravio del pagamento delle spese processuali. 

[ torna indietro ]
 
AIC - Associazione culturale FCR - fondazione culturale ACV Cacciatori Veneti CONFAVI