[ LINKS UTILI ] [ CREDITS ] [ COOKIES POLICY ]
cerca nel sito
cerca nel sito
   
 
SERGIO BERLATO Consigliere regionale del Veneto Deputato Italiano al Parlamento Europeo
CACCIA
PESCA
AGRICOLTURA
AMBIENTE
PICCOLE E MEDIE IMPRESE
ARTIGIANATO
LEGGI IL PROFILO
I MIEI VIDEO
BERLATO NEWSLETTER
   Leggi le news in archivio ››
ISCRIVITI
    a Berlato newsletter
COMUNICATI STAMPA
FACEBOOK - profilo di Sergio Berlato
TWITTER - profilo di Sergio Berlato
 
SERGIO BERLATO, Consigliere regionale del Veneto
Homepage Profilo Attività Ultime notizie Documenti Contatti Avvisi utili

Comunicati stampa

| File allegati | files allegati

TESTO INTERROGAZIONE [ file .pdf - 896 Kb ]


[ torna indietro ]

30 Agosto 2016



IL PRESIDENTE DELLA TERZA COMMISSIONE PERMANENTE DEL CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO SERGIO BERLATO PRESENTA UNA INTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA SULLA GESTIONE DEGLI ATC E DEI CA DEL VENETO


Ecco il testo dell'interrogazione presentata alla Giunta regionale del Veneto:
CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO DECIMA LEGISLATURAINTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA N.229LA GIUNTA REGIONALE IMPONGA IL RISPETTO DELLA LEGGE AI COMITATI DIRETTIVI DEGLI AMBITI TERRITORIALI DI CACCIA E DEI COMPRENSORI ALPINI DEL VENETOpresentata il 30 agosto 2016 dal Consigliere Sergio BerlatoPremesso che:
- I commi 11 e 12 dell'articolo 21 della legge regionale 9 dicembre 1993, n. 50 cosi prevedono:
"11. Ai fini della partecipazione alla gestione programmata della caccia, i cacciatori sono tenuti a versare ai Comitati direttivi degli Ambiti territoriali e Comprensori alpini di caccia nei quali esercitano l'attività venatoria alla selvaggina migratoria in forma vagante, un contributo base, di importo non superiore a lire 100.000, riducibile fino al 50 per cento per la caccia da appostamento fisso, da determinarsi dagli stessi Comitati di gestione.
12. Per la caccia alla selvaggina stanziale, il Comitato direttivo determina un contributo integrativo in misura non superiore a tre volte il contributo base di cui al comma 11 negli ambiti territoriali e non superiore a sei volte nei Comprensori alpini."Considerato che
- alcuni Comitati direttivi degli ATC del Veneto come ad esempio quello di Verona 6 "Valli Grandi", in apparente totale spregio della legge, parrebbero aver obbligato i cacciatori a pagare una quota di accesso notevolmente superiore rispetto alla quota massima prevista dalla sopracitata legge regionale 9 dicembre 1993, n. 50;Considerato altresi che
- le province dovrebbe esercitare i poteri di controllo nei confronti degli ATC e CA per garantire il rispetto della legge da parte dei rispettivi Comitati direttivi, cosa che non sempre sembra sia stata fatta da tutte le province e per tutti gli Ambiti Territoriali di Caccia ed i Comprensori alpini del Veneto:Il sottoscritto Consigliere regionaleinterroga la Giunta regionale
per sapere:- se intende intervenire nei confronti delle province per garantire il rispetto della legge da parte di tutti i Comitati direttivi degli Ambiti Territoriali di Caccia e di tutti i Comprensori Alpini del Veneto ed in particolar modo di quelli che obbligano indebitamente i cacciatori al pagamento di quote di accesso di importi superiori a quelli previsti dai commi 11 e 12 dell'articolo 21 della legge regionale 9 dicembre 1993, n. 50. 

[ torna indietro ]
 
AIC - Associazione culturale FCR - fondazione culturale ACV Cacciatori Veneti CONFAVI