[ LINKS UTILI ] [ CREDITS ] [ COOKIES POLICY ]
cerca nel sito
cerca nel sito
   
 
SERGIO BERLATO Consigliere regionale del Veneto Deputato Italiano al Parlamento Europeo
CACCIA
PESCA
AGRICOLTURA
AMBIENTE
PICCOLE E MEDIE IMPRESE
ARTIGIANATO
LEGGI IL PROFILO
I MIEI VIDEO
BERLATO NEWSLETTER
   Leggi le news in archivio ››
ISCRIVITI
    a Berlato newsletter
COMUNICATI STAMPA
FACEBOOK - profilo di Sergio Berlato
TWITTER - profilo di Sergio Berlato
 
SERGIO BERLATO, Consigliere regionale del Veneto
Homepage Profilo Attività Ultime notizie Documenti Contatti Avvisi utili

Comunicati stampa

[ torna indietro ]

Venezia, lì 31 Agosto 2016



IL PRESIDENTE SERGIO BERLATO RISPONDE A ZANONI SULLA CACCIA IN VENETO


Zanoni sembra un pugile suonato che balza in piedi ogni qualvolta sente suonare un campanello, pensando di essere ancora al centro del ring.
E' dall'inizio della legislatura che Zanoni garantisce che tutti i provvedimenti sulla caccia, approvati dalla Regione, verranno sicuramente bocciati. Lo ha fatto quando il Consiglio regionale ha approvato la legge n. 20 del 2015 sugli appostamenti precari ad uso venatorio, legge che invece non ha subito nessun rilievo neppure da parte del Governo. Zanoni aveva assicurato che anche la legge n. 11 del 2016 sugli appostamenti fissi ad uso venatorio sarebbe stata bocciata dagli organi di controllo statali, ma è stato anche questa volta sonoramente smentito persino dal suo stesso Governo che non ha trovato nulla da eccepire sulla legittimità di questa legge. Zanoni aveva assicurato che anche la legge regionale sull'eradicazione delle nutrie sarebbe stata sicuramente bocciata, venendo ancora una volta smentito dal suo stesso Governo che non ha avuto nulla da eccepire contro questo provvedimento regionale. 
Anche il più incapace tra i giocatori di briscola, a forza di giocare perdendo tutte le partite, può avere il colpo di fortuna di vincerne una, indipendentemente dalle sue capacità. 
Anche il più improvvisato tra coloro che si sbilanciano in previsioni casalinghe del tempo, a forza di affermare che domani piove, troverà prima o poi un giorno di pioggia. Ma né l'incapace che gioca a briscola e neppure il Bernacca improvvisato possono spacciare un colpo di fortuna per bravura o per capacità personale.
Nel caso di Zanoni, che ha giocato la partita dall'inizio della legislatura senza essere mai riuscito a toccare neppure la palla, non si può parlare neppure di un colpo di fortuna, dal momento che il Governo Renzi, nel decidere di impugnare alcune norme sulla caccia approvate dal Consiglio regionale di cui tre a firma del Partito Democratico, non ha bocciato alcunchè dal momento che le norme rimarranno in vigore fino al pronunciamento sul contenzioso Governo/Regione da parte della Corte costituzionale. Limitatamente alla norma sulla mobilita' venatoria, il Governo dovrà spiegare presso la Corte il motivo per il quale la mobilita' venatoria e' consentita in 15 regioni italiane ma non si vuole venga consentita in Veneto, sapendo benissimo che se la norma verrà cassata in Veneto, dovranno essere cassate tutte le analoghe ed in alcuni casi ben più permissive leggi vigenti nelle altre 15 regioni italiane. Attendiamo curiosi di vedere come il Governo Renzi, sostenuto prevalentemente dallo stesso Partito Democratico che temporaneamente ospita Zanoni, saprà motivare il suo miserabile dispetto politico nei confronti della Regione del Veneto.
Ufficio stampa Sergio Berlato
Presidente terza Commissione permanente del Consiglio regionale del Veneto

[ torna indietro ]
 
AIC - Associazione culturale FCR - fondazione culturale ACV Cacciatori Veneti CONFAVI