[ LINKS UTILI ] [ CREDITS ] [ COOKIES POLICY ]
cerca nel sito
cerca nel sito
   
 
SERGIO BERLATO Consigliere regionale del Veneto Deputato Italiano al Parlamento Europeo
CACCIA
PESCA
AGRICOLTURA
AMBIENTE
PICCOLE E MEDIE IMPRESE
ARTIGIANATO
LEGGI IL PROFILO
I MIEI VIDEO
BERLATO NEWSLETTER
   Leggi le news in archivio ››
ISCRIVITI
    a Berlato newsletter
COMUNICATI STAMPA
FACEBOOK - profilo di Sergio Berlato
TWITTER - profilo di Sergio Berlato
 
SERGIO BERLATO, Consigliere regionale del Veneto
Homepage Profilo Attività Ultime notizie Documenti Contatti Avvisi utili

Comunicati stampa

[ torna indietro ]

17 Novembre 2016



SICUREZZA – SERGIO BERLATO (FDI-AN-MCR): PERCEZIONE INSICUREZZA RIMANE ALTA PERCHE’ SONO LE DENUNCE AD ESSERE IN CALO E NON I REATI


"Con tutta la stima e il profondo rispetto che nutriamo nei confronti del prezioso lavoro svolto dalle Forze dell'Ordine, che non finiremo mai di ringraziare per quello che cercano di fare quotidianamente per tentare di garantire la sicurezza dei cittadini nonostante gli scarsi mezzi a disposizione, non possiamo tacere il fatto che i dati riportanti il calo del numero dei reati consumati nel vicentino, sono influenzati dal fatto che molti cittadini, esasperati e rassegnati ormai nemmeno denunciano più alle Forze dell'Ordine i reati di cui sono vittime" Interviene così Sergio Berlato, Consigliere regionale e Coordinatore regionale di Fratelli d'Italia - AN - MCR, a seguito delle parole del Comandante della Legione Veneto dei Carabinieri nella visita di ieri a Vicenza.
"Come giustamente ribadito dal Comandante, la percezione di insicurezza va rispettata e, ci permettiamo di aggiungere, esaminata a fondo per capire le reali motivazioni che la generano - prosegue Berlato che poi aggiunge - A nostro avviso la percezione di insicurezza non diminuisce proprio perché non sono diminuiti i reati, bensì è diminuita la fiducia dei cittadini nella possibilità di veder individuati ed arrestati i malviventi, rinunciando conseguentemente a sporgere denuncia alle autorità competenti anche per paura di subire ritorsione da parte dei malfattori che, anche se fermati, vengono rimessi in libertà dai soliti giudici garantisti dopo qualche ora dall'arresto".
"Essendo spesso sul territorio per ascoltare la voce dei cittadini, ci rendiamo conto che la percezione di insicurezza e la sfiducia in una giustizia che non garantisce più la certezza della pena, vanno di pari passo - spiega il Consigliere regionale - I cittadini sono esasperati, e se continuano a chiedere una presenza ancora più capillare e incisiva delle Forze dell'Ordine, che già svolgono un lavoro straordinario considerate le risorse a loro affidate, è perché evidentemente i problemi persistono".
"La nostra critica non è certo alle forze dell'ordine - specifica in conclusione della nota Sergio Berlato - bensì ad un Governo non eletto dai cittadini e quindi incapace di ascoltarne le necessità. Un Governo che non accoglie nessuna proposta tesa a garantire il diritto alla legittima difesa, continua a imporre inutili restrizioni sulle armi legalmente detenute da cittadini onesti ma non fa nulla per disarmare i delinquenti che circolano liberamente con le armi acquistate sul mercato nero. Un governo che continua ad operare continui tagli alle risorse destinate alle Forze dell'Ordine, non merita altro che andare a casa al più presto".
Venezia, lì 17 novembre 2016Ufficio Stampa
Sergio Berlato
Consigliere regionale del Veneto
Presidente Terza Commissione Consiliare permanente
Coordinatore per il Veneto di Fratelli d'Italia-An 

[ torna indietro ]
 
AIC - Associazione culturale FCR - fondazione culturale ACV Cacciatori Veneti CONFAVI