[ LINKS UTILI ] [ CREDITS ] [ COOKIES POLICY ]
cerca nel sito
cerca nel sito
   
 
SERGIO BERLATO Consigliere regionale del Veneto Deputato Italiano al Parlamento Europeo
CACCIA
PESCA
AGRICOLTURA
AMBIENTE
PICCOLE E MEDIE IMPRESE
ARTIGIANATO
LEGGI IL PROFILO
I MIEI VIDEO
BERLATO NEWSLETTER
   Leggi le news in archivio ››
ISCRIVITI
    a Berlato newsletter
COMUNICATI STAMPA
FACEBOOK - profilo di Sergio Berlato
TWITTER - profilo di Sergio Berlato
 
SERGIO BERLATO, Consigliere regionale del Veneto
Homepage Profilo Attività Ultime notizie Documenti Contatti Avvisi utili

BERLATO Newsletter › Dettaglio Newsletter

[ torna indietro ]


Newsletter del Gruppo Consiliare Fratelli d'Italia - MCR n. 07 del 23 Settembre 2019

Manifestazioni di piazza, il flagello della cimice asiatica, rispetto delle normative in tema di attività venatoria, Terza commissione, i temi della newsletter del Gruppo Consiliare di Fratelli d’Italia – MCR e del Consigliere regionale Sergio Berlato, Presidente della Terza commissione consiliare, la quale si occupa di politiche economiche, politiche agricole, politiche per la montagna, ivi comprese caccia e pesca, politiche forestali e dell'energia.


SOMMARIO


Il Coordinatore regionale del Veneto di Fratelli d'Italia Sergio Berlato ringrazia i partecipanti alla manifestazione di Roma.

Venezia, 10 settembre 2019

In qualità di Coordinatore regionale per il Veneto di Fratelli d’Italia sento il dovere ed il piacere di ringraziare sentitamente le numerose centinaia di persone che, dal Veneto, hanno accolto l’appello di Giorgia Meloni ed il nostro invito a partecipare a quella che si è rivelata come una delle più belle manifestazioni organizzate da Fratelli d’Italia e da tutto il centro destra.

Tra le numerose decine di migliaia di persone che, in una mattinata lavorativa, hanno deciso di prendersi un giorno di ferie o di permesso per convergere su Roma e per manifestare il proprio rumoroso ma civile dissenso nei confronti di un governo nato nelle stanze del potere contro la volontà della stragrande maggioranza dei cittadini italiani, hanno degnamente rappresentato la  nostra regione le delegazioni provenienti da tutte le province del Veneto che ho personalmente avuto il modo di salutare a Roma tra i vari manifestanti.

A tutti loro vada il mio personale ringraziamento e la mia sincera ammirazione per lo spirito di servizio e di appartenenza dimostrato ma soprattutto per la determinata volontà di voler ridare agli elettori italiani il diritto di esprimere, attraverso le urne, da chi farsi rappresentare e da chi farsi governare.

[ Torna al sommario ]



Le Istituzioni si mobilitino urgentemente per affrontare la piaga rappresentata dalla diffusione della cimice asiatica. Si dichiari lo stato di calamitā.

Venezia, 10 settembre 2019

Ritenendo indispensabile sensibilizzare e rendere consapevoli i rappresentanti istituzionali a tutti i livelli sulla gravità della situazione venutasi a creare anche in Veneto a seguito della diffusione della cimice asiatica che si sta rivelando come un vero e proprio flagello per l’agricoltura ed in particolar modo per le coltivazioni frutticole ed orticole, abbiamo ritenuto necessario presentare urgentemente una mozione in Consiglio regionale del Veneto per impegnare la Giunta regionale ad attivarsi a tutti i livelli per assicurare risposte celeri e concrete ai nostri imprenditori agricoli.

Riteniamo che ogni livello istituzionale debba fare urgentemente la propria parte - ha affermato il Presidente della terza Commissione permanente del Consiglio regionale del Veneto on. Sergio Berlato - sia per finanziare la ricerca di strumenti per arginare efficacemente la proliferazione di questo insetto devastante, compresa la liberazione di insetti antagonisti come la “vespa samurai”.

In attesa che questi strumenti vengano presto messi in campo - ha proseguito l’on. Sergio Berlato - riteniamo opportuno che le istituzioni tutte, a partire dalla Giunta regionale del Veneto, mettano a disposizione una quantità di risorse adeguate per risarcire i danni subiti dai nostri imprenditori agricoli, che corrono il rischio di chiudere inevitabilmente le loro attività se non ci dovesse essere un immediato intervento di natura economica da parte delle istituzioni.

È necessario – conclude l’Onorevole Sergio Berlato – che le istituzioni decretino urgentemente lo stato di calamità per le aree colpite da questo vero e proprio flagello, considerando che in molti casi le produzioni agricole non risultano solo gravemente danneggiate ma, in molti casi, addirittura completamente azzerate.

[ Torna al sommario ]



Presentata interrogazione per sollecitare la Giunta regionale a far rispettare la legge al Comitato direttivo dell'ATC VE1 denominato "PORTOGRUARO".

Venezia, 10 settembre 2019

Con un'interrogazione presentata alla Giunta regionale in data 10 settembre 2019 il Presidente della terza Commissione permanente del Consiglio regionale del Veneto on. Sergio Berlato ha sollecitato la Giunta regionale del Veneto di intervenire prontamente per garantire il rispetto delle normative vigenti da parte del presidente e del Comitato direttivo dell’ATC VE1 denominato “Portogruaro” che vorrebbero imporre illegittime restrizioni all'attività venatoria in palese contrasto con le normative nazionali e regionali in vigore.

Anche nel suo ruolo di Presidente regionale dell’Associazione Cacciatori Veneti-CONFAVI, l'on. Sergio Berlato ha stigmatizzato le iniziative da parte del presidente e del Comitato direttivo dell'Ambito Territoriale di Caccia del portogruarese VE1 che imporrebbero ai cacciatori iscritti a quell’ATC VE1, oltre ad illegittime restrizioni all’attività venatoria, anche l’obbligo di detenzione e compilazione di un fantomatico “tesserino riassuntivo a fini statistici” non previsto dalle normative vigenti la cui mancata compilazione e riconsegna comporterebbe a carico del socio l’applicazione di sanzioni altrettanto illegittime.

Si aggiunga il fatto che ai soci dell’ATC VE1, il presidente dell’ATC stesso vorrebbe far sottoscrivere un modulo di assunzione di responsabilità per un disciplinare per l’uso degli appostamenti in zona lagunare e valliva che lo stesso presidente ha sottoscritto con la Regione del Veneto-Direzione operativa del quale è il solo responsabile in qualità di legale rappresentante dell’ATC, responsabilità che non può in alcun modo essere addossata ai soci dell’ATC.

[ Torna al sommario ]



Terza Commissione - Rinviato l'esame delle proposte di legge relative alle misure di prevenzione e intervento concernenti i grandi carnivori.

Venezia, 11 settembre 2019

La Terza Commissione permanente del Consiglio regionale presieduta da Sergio Berlato (Fratelli d’Italia-MCR), Vicepresidente Graziano Azzalin (Partito Democratico), nella seduta odierna, ha deciso a maggioranza di rinviare la discussione dei progetti di legge sulle misure di prevenzione e intervento concernenti i grandi carnivori. Si tratta, in particolare, del Pdl n. 368 “Misure di prevenzione e di intervento concernente i grandi carnivori” - testo che, una volta approdato e discusso in Aula il 27 marzo scorso, era stato rinviato all’esame della Terza commissione consiliare su proposta dello stesso relatore Nicola Finco (Lega Nord) e che si rifà ad analoghi provvedimenti legislativi delle province di Trento e Bolzano che hanno superato il vaglio della Corte Costituzionale in ordine alla competenza legislativa, ma le cui motivazioni non sono ancora state depositate - e il Progetto di legge n. 456 “Misure di prevenzione dei danni provocati dai grandi carnivori e di contenimento delle popolazioni in esubero rispetto alla sopportabilità del territorio ed alla loro compatibilità con le attività antropiche” di iniziativa del Presidente Berlato - che mira a dare applicazione all’art. 16 della Direttiva europea cd. ‘habitat’ che a sua volta prevede la possibilità per gli stati membri di garantire la corretta gestione di fauna selvatica attraverso piani di gestione che comprendono azioni di prevenzione e di contenimento. I Progetti di legge torneranno all’ordine del giorno dei lavori della Commissione quando sarà depositata la sentenza della Consulta e rese note le motivazioni della decisione.

È stato illustrato infine il Progetto di legge n. 444, primo firmatario il Consigliere Pietro Dalla Libera (Veneti Uniti), rubricato “Boschi didattici del Veneto” che, in estrema sintesi, mira a valorizzare la conoscenza del comparto forestale al fine di diffondere la cultura della tutela e della conservazione del patrimonio boschivo. Il bosco didattico, così come definito dalla Proposta di legge, è l'area boscata, ai sensi degli artt. 3, 4 e 5 del D.lgs. 3 aprile 2018, n. 34 "Testo unico in materia di foreste e filiere forestali", di proprietà pubblica e privata caratterizzata dalla rilevanza della composizione botanica arborea, arbustiva ed erbacea rappresentativa del sito o di particolari endemismi locali. È prevista l’istituzione dell’Albo regionale dei boschi didattici; sono disciplinati anche i requisiti del bosco sotto il profilo forestale, didattico, logistico e di sicurezza, demandando alla Giunta la promozione del Circuito dei boschi didattici - ovvero l’insieme dei boschi iscritti all’Albo - sia il supporto all'attività dì promozione dei gestori dei boschi didattici anche con l'erogazione di contributi finanziari. L’esame del Pdl proseguirà nel corso delle prossime sedute, una volta concluse le audizioni dei portatori di interesse.

[ Torna al sommario ]



Chiediamo quale sia la situazione nella nostra regione in tema di gestione dei minori in affido.

Venezia, 13 settembre 2019

Dopo aver depositato questo luglio una mozione per impegnare la Giunta regionale a istituire una Commissione d’inchiesta a supporto delle attività di monitoraggio espletata dagli uffici del Pubblico Ministero presso il Tribunale dei minori, come Fratelli d’Italia, - afferma il Consigliere regionale Sergio Berlato - abbiamo ritenuto doveroso depositare un’interrogazione, per avere un quadro più preciso del sistema affidi nella nostra regione.

La necessità di conoscere in maniera approfondita come viene gestita la materia ed avere dati precisi e concreti permette di verificare eventuali situazioni di criticità in aree che dovessero risultare portatrici di parametri anomali e al contempo individuare aree virtuose, in cui sono presenti buone pratiche.

In questo momento – prosegue l’on. Sergio Berlato –, è indispensabile non far calare il silenzio su un tema, che ha reso indiscutibile come sia fondamentale alzare il grado di vigilanza sui nostri figli.

Anche per questo motivo – conclude il Consigliere regionale Sergio Berlato –, nella veste che ricopro di Coordinatore regionale di Fratelli d’Italia Veneto, noi di Fratelli d’Italia aderiremo all’iniziativa che si terrà oggi, venerdì 13 settembre, a Bassano del Grappa (VI), in Piazza Libertà dalle ore 20:30, per manifestare la nostra solidarietà alle famiglie di Bibbiano rimaste vittime di un sistema distorto e malfunzionante dei Servizi Sociali della Val d’Enza, come sta emergendo dall’indagine della Procura della Repubblica di Reggio Emilia denominata “Angeli e Demoni”.

[ Torna al sommario ]



Terza Commissione - Esaminata la Proposta di legge n. 463 relativa alla pesca nelle acque interne e marittime interne del Veneto.

Venezia, 18 settembre 2019

Esaminato oggi nella Terza Commissione permanente del Consiglio regionale del Veneto presieduta da Sergio Berlato (Fratelli d’Italia-MCR), Vicepresidente Graziano Azzalin (Partito Democratico), il Disegno di legge di iniziativa della Giunta n. 463, illustrato ai Commissari dall’Assessore regionale Giuseppe Pan, di modifica alla legge regionale 28 aprile 1998, n. 19 “Norme per la tutela delle risorse idrobiologiche e della fauna ittica e per la disciplina dell'esercizio della pesca nelle acque interne e marittime interne della Regione Veneto”.

In estrema sintesi, nel Capo I della Legge regionale n. 30/2018, e con successivi provvedimenti relativi al riordino delle funzioni provinciali in materia di caccia e pesca, sono state dettate nuove disposizioni in materia di tutela delle risorse idrobiologiche e della fauna ittica e per la disciplina dell’esercizio della pesca nelle acque interne e marittime interne della Regione del Veneto. In particolare, con l'art. 1 vengono apportate modifiche alla Legge regionale n. 19/1998 finalizzate principalmente a dare concreta attuazione al passaggio delle competenze relative alle funzioni in materia di pesca dalle Province e dalla Città metropolitana di Venezia alla Regione del Veneto. Alla luce del predetto riordino di funzioni, tra le proposte contenute nel disegno di legge incardinato oggi in Commissione, vi è la modifica dell’articolo 13 della Legge regionale n. 19/1998 che demanda esclusivamente al regolamento regionale la definizione delle lunghezze minime delle specie ittiche per esercitare la pesca, così come già previsto dall'articolo 7, comma 1, della stessa legge regionale n. 19/1998; per quanto riguarda i periodi di proibizione della pesca, si propone il mantenimento dei periodi di divieto di cui all'articolo 14, comma 1, della Legge regionale n. 19/1998, integrandolo con un ulteriore elenco di specie - puntualmente individuate per la prima volta in Legge - per le quali il prelievo è sempre vietato e di demandare al regolamento regionale la possibilità di disporre l'integrazione in senso restrittivo dei periodi e divieti di pesca per ciascuna delle specie ittiche indicate. Il Pdl n. 463 sarà trasmesso, ai fini dell’espressione del parere di competenza, alla Prima Commissione che la restituirà alla Terza Commissione per il via libera definitivo, propedeutico al suo inserimento all’Ordine del giorno dei lavori d’Aula.

La Terza Commissione, inoltre, ha dato il proprio via libera a maggioranza, senza voti contrari, al parere di competenza relativo alla Proposta di Deliberazione Amministrativa n. 105 di iniziativa della Giunta regionale volta all’approvazione del bilancio consolidato 2018 della Regione del Veneto (il provvedimento può così tornare in Prima commissione in vista dell’approvazione definitiva), ed ha svolto un primo esame, infine, relativamente ai Pdl di iniziativa dell’esecutivo n. 464 “Collegato alla legge di stabilità regionale 2020”, n. 465 “Legge di stabilità regionale 2020” e n. 466 “Bilancio di previsione 2020-2022” in vista delle audizioni.

[ Torna al sommario ]



Resta connesso con noi

Resta aggiornato iscrivendoti a questa newsletter e segui tutte le attività del Gruppo consiliare di Fratelli d’Italia – MCR e del Consigliere regionale Sergio Berlato attraverso la sua pagina Facebook e il sito internet.

[ Torna al sommario ]



[ torna indietro ]

 
 
AIC - Associazione culturale FCR - fondazione culturale ACV Cacciatori Veneti CONFAVI