[ LINKS UTILI ] [ CREDITS ] [ COOKIES POLICY ]
cerca nel sito
cerca nel sito
   
 
SERGIO BERLATO Consigliere regionale del Veneto Deputato Italiano al Parlamento Europeo
CACCIA
PESCA
AGRICOLTURA
AMBIENTE
PICCOLE E MEDIE IMPRESE
ARTIGIANATO
LEGGI IL PROFILO
I MIEI VIDEO
BERLATO NEWSLETTER
   Leggi le news in archivio ››
ISCRIVITI
    a Berlato newsletter
COMUNICATI STAMPA
FACEBOOK - profilo di Sergio Berlato
TWITTER - profilo di Sergio Berlato
 
SERGIO BERLATO, Consigliere regionale del Veneto
Homepage Profilo Attività Ultime notizie Documenti Contatti Avvisi utili

BERLATO Newsletter › Dettaglio Newsletter

[ torna indietro ]


Newsletter del Gruppo Consiliare Fratelli d'Italia - MCR n. 16 del 27 Gennaio 2020

Il costo dei centri sociali alla collettività, il Bonus Asili 2019, la necessità che le Istituzioni si schierino dalla parte degli aggrediti e non degli aggressori, il grido di allarme lanciato dal mondo agricolo, la persecuzione dei Cristiani nel mondo, la crescita di Fratelli d’Italia a Vicenza e in Consiglio regionale del Veneto, la necessità di dare completa attuazione alla legge regionale che ha istituito il Servizio di vigilanza regionale, la burocrazia che uccide i piccoli imprenditori e le attività commerciali, il risultato delle elezioni regionali in Calabria ed Emilia Romagna: questi i temi della newsletter del Gruppo Consiliare di Fratelli d’Italia – MCR e del Consigliere regionale Sergio Berlato, Presidente della Terza commissione consiliare, la quale si occupa di politiche economiche, politiche agricole, politiche per la montagna, ivi comprese caccia e pesca, politiche forestali e dell'energia.


SOMMARIO


Quanto costano alla collettività i centri sociali?

Venezia, 13 gennaio 2020

I centri sociali sono diventati la vera casta. Secondo una stima riportata dalla stampa, i centri sociali tra bollette non pagate e affitti arretrati costano allo Stato ben 60 milioni di euro, il tutto con il bene placido di Governi che non ritengono necessario provvedere agli sgomberi dei locali occupati o di amministrazioni che addirittura costruiscono modi per regolarizzare la loro permanenza in immobili pubblici. Uno dei tanti esempi è rappresentato dal Centro sociale Bocciodromo di Vicenza, che mentre occupa un immobile del comune, organizza manifestazioni durante le quali vengono imbrattati i muri della Caserma Ederle, vengono provocati scontri con le Forze dell’Ordine e si inneggia alla liberazione di indagati per i fatti accorsi lo scorso 27 luglio in Val di Susa dai sostenitori No Tav, il tutto mentre la loro sede viene perquisita dalla Digos. Per quanto ancora Fratelli d’Italia dovrà chiedere il rispetto della legge e delle Forze dell’Ordine?

[ Torna al sommario ]



I soldi per il Bonus Asili sono finiti nella paghetta di Stato?

Venezia, 14 gennaio 2020

Quando nel settembre 2019 Giuseppe Conte millantava nel suo discorso d’insediamento l’opzione dell’azzeramento del costo del nido per i redditi medio bassi entro il 2021, era consapevole del fatto che sarebbe rimasta pura propaganda elettorale? Nei giorni scorsi, non vedendosi accreditate le somme dovute per il bonus asili del 2019, i genitori che ne avevano fatto richiesta hanno trovato nella loro pagina personale dell’Inps un bell’avviso in rosso «budget 2019 esaurito». Una bella stangata per le famiglie, che si ritrovano così a dover pagare di punto in bianco anche fino a 545,48€. Mentre viene elargita la paghetta di Stato a brigatisti, terroristi e stupratori, le famiglie italiane si trovano nuovamente prese in giro dal Governo poltronaro.

[ Torna al sommario ]



In un paese civile le istituzioni devono stare sempre dalla parte degli aggrediti e non degli aggressori.

Preganziol, 15 gennaio 2020

"Stato e cittadini hanno stretto un patto con il quale i cittadini delegano allo Stato il compito di garantire la loro sicurezza. Patto che non sempre viene però rispettato dallo Stato. E, si badi bene, non certo per colpa delle nostre ragazze e dei nostri ragazzi in divisa che ringraziamo perché rischiano ogni giorno la loro vita per salvare la nostra, nonostante non vengano forniti loro gli strumenti per poterlo fare. La colpa è delle istituzioni che invece di stare sempre dalla parte degli aggrediti troppo spesso danno l'impressione di schierarsi dalla parte degli aggressori, costringendoci a barricarci dentro le nostre case nella speranza di sentirci un po' più sicuri".

Queste le dichiarazioni del Coordinatore regionale di Fratelli d'Italia, Consigliere regionale Sergio Berlato, alla serata organizzata dal partito a Preganziol (TV).

[ Torna al sommario ]



Le Istituzioni raccolgano il grido di allarme lanciato dai rappresentanti del mondo agricolo.

Venezia, 15 gennaio 2020

Com’era ampiamente previsto, anche a causa della crescita incontrollata del numero dei lupi sulle aree montane e pedemontane del Veneto, molti ungulati si sono riversati in pianura e nei centri urbani, creando seri problemi alla circolazione stradale oltre a notevoli danni alle colture agricole. Mentre gli animalisti affermano ignorantemente che la caccia provoca l’estinzione della fauna selvatica, anche nel Veneto registriamo invece un notevole aumento delle varie specie della fauna selvatica, tanto da costringere le organizzazioni professionali agricole a lanciare il grido d’allarme a causa dell’emergenza provocata dall’eccessiva presenza della fauna selvatica e dalla conseguente distruzione delle colture agricole.

Tutti i rappresentanti ai vari livelli istituzionali dovrebbero raccogliere questo motivato allarme, attivando ogni utile iniziativa per gestire e contenere la fauna selvatica in esubero ed eccessivamente presente sul nostro territorio sia per garantire la tutela delle colture agricole sia per garantire un equilibrio nell’ecosistema che per la tutela delle persone che si spostano attraverso le varie vie di comunicazione.

Ancora una volta ribadiamo che queste tematiche devono essere affrontate con un approccio razionale e non con un approccio ideologico che corre il rischio di creare danni irreparabili.

[ Torna al sommario ]



La persecuzione dimenticata: 260 milioni di Cristiani oppressi.

Venezia, 16 gennaio 2020

260 milioni di Cristiani perseguitati nel mondo; 8 Cristiani uccisi ogni giorno per la loro fede; 1.052 Cristiani rapiti, 2 ogni giorno. L'elenco potrebbe proseguire. Nel disperato mondo del politicamente corretto, dove dobbiamo volerci bene per forza e ad ogni costo, dove rinneghiamo noi stessi, le nostre radici, la nostra cultura, per non far pensare che ci possa essere un minimo di malizia nelle nostre parole o nei nostri gesti, i cristiani vengono perseguitati e uccisi. Il politicamente corretto se ne lava le mani e prosegue nell’esasperante buonismo. È ora di alzare lo sguardo, di essere fieri di ciò che siamo e di ciò che la fede cristiana rappresenta, è ora di difendere il diritto dei cristiani ad esistere, anche con politiche che diano precise garanzie di libertà religiosa.

[ Torna al sommario ]



Fratelli d’Italia continua a crescere anche in città e in provincia di Vicenza.

Vicenza, 17 gennaio 2020

Oggi il Gruppo consiliare di Fratelli d'Italia in Comune a Vicenza si arricchisce di due nuovi Consiglieri: Patrizia Barbieri e Andrea Pellizzari.

Il lavoro capillare sul territorio vicentino, svolto alacremente dal Coordinatore provinciale Vincenzo Forte, ha portato il nostro Partito anche in provincia di Vicenza e in città ad essere fortemente attrattivo, con la creazione di nuovi circoli territoriali e con l'adesione di molti amministratori al nostro progetto politico.

Stiamo vivendo una fase propositiva e di forte spinta propulsiva e lo dimostra il sempre crescente interesse per il nostro Partito.

[ Torna al sommario ]



Con l'ingresso dei Consiglieri Bassi e Casali nel gruppo consiliare, Fratelli d'Italia continua la sua crescita.

Venezia, 21 gennaio 2020

“Da Coordinatore regionale di Fratelli d’Italia per il Veneto non posso che esprimere la mia grande soddisfazione nell’essere a capo di un partito che cresce e che continua a crescere sia in quantità, sia in qualità dei suoi aderenti. Oggi abbiamo sancito una tappa importante non solo per la crescita del partito, ma anche per la crescita del gruppo: con l’adesione dei Consiglieri Bassi e Casali, sono cinque i consiglieri di Fratelli d’Italia presenti a palazzo Ferro Fini. Si tratta di una grande soddisfazione per tutta la dirigenza del movimento: Fratelli d’Italia cresce, Fratelli d’Italia vince”. Sono le dichiarazioni rilasciate a margine della conferenza stampa che si è svolta oggi a Venezia, presso palazzo Ferro Fini, sede dell’Assemblea legislativa veneta, da Sergio Berlato, Capogruppo in Consiglio regionale di Fratelli d’Italia-MCR, nel corso della quale, alla presenza del Senatore di Fratelli d’Italia e Vicepresidente del Senato Ignazio La Russa, i Consiglieri regionali Andrea Bassi e Stefano Casali, in arrivo dal gruppo Centro Destra Veneto - Autonomia e Libertà, hanno annunciato il loro ingresso nel gruppo consiliare di FDI/MCR.

“Credo che sia veramente importante che Fratelli d’Italia in Veneto dia un segnale ulteriore di forza e di crescita che si ripercuote su tutto il centrodestra. Noi siamo contenti quando cresce una qualsiasi delle tre componenti del centrodestra - queste le parole del Senatore La Russa - ovvero la Lega, noi e Forza Italia, e sono convinto che lo stesso avvenga per i nostri alleati. Voglio ringraziare Sergio Berlato per aver lavorato molto per accrescere il numero dei nostri Consiglieri regionali che, grazie ai nuovi ingressi di Bassi e Casali, hanno raggiunto il numero di cinque, con Massimo Giorgetti e Elena Donazzan. Credo che adesso il lavoro ulteriore sarà quello di armonizzare tutte le voci di Fratelli d’Italia per contribuire a un’armonia generale del centrodestra che deve avere un solo, preciso obiettivo: in Veneto, continuare a battere come abbiamo già fatto la sinistra e i cinque stelle, e arrivare alle elezioni nazionali per arrivare ad avere un governo di centrodestra”.

“Il capogruppo Berlato, che è anche coordinatore regionale di Fratelli d’Italia, ci ha marcati in maniera stretta per molto tempo. Il richiamo esercitato da Fratelli d’Italia è forte - afferma il Consigliere Bassi - in particolare negli ultimi mesi, il movimento ha dato l’idea di un’apertura verso il mondo civico all’interno del centrodestra, un’apertura che ci ha attirati in maniera irresistibile. È un progetto che si candida a diventare ancora più forte e inclusivo all’interno del centrodestra, accogliendo istanze che in questi ultimi tempi erano rimaste spiazzate dalle evoluzioni politiche degli ultimi anni. La nostra speranza è di poter dare il miglior apporto possibile al movimento”.

“Quello di Fratelli d’Italia - aggiunge il Consigliere Casali - rappresenta un approdo naturale per Centro Destra Veneto. Siamo infatti convinti e consapevoli che Fratelli d’Italia oggi è il vero motore per la rinascita del centrodestra di cui hanno tanto bisogno anche l’Italia e la nostra regione. Noi ci mettiamo a disposizione di questo partito, di questo movimento con grande entusiasmo, apprezzando moltissimo l’apertura e l’accoglienza da parte della Presidente Giorgia Meloni, nella prospettiva di una giusta vittoria del centrodestra in Veneto e in Italia”.

[ Torna al sommario ]



È necessario dare completa attuazione alla legge regionale che ha istituito il Servizio di vigilanza regionale.

Venezia, 22 gennaio 2020

Ad oggi non ha ancora trovato completa attuazione la legge regionale, approvata dal Consiglio regionale del Veneto su iniziativa dell’on. Sergio Berlato, che istituisce il Servizio di Vigilanza Regionale.

Per dare completa e sollecita attuazione di questa legge, fortemente voluta dall’on. Sergio Berlato, noi di Fratelli d’Italia abbiamo provveduto a depositare una mozione e un’interrogazione alla Giunta regionale per cercare di garantire certezze a tutti gli agenti di Polizia Provinciale di tutte le province del Veneto, al fine di evitare la dispersione della loro professionalità e delle loro competenze, così da migliorare ulteriormente il servizio da rendere ai cittadini.

In qualità di Capogruppo in Consiglio regionale di Fratelli d’Italia nell’anno 2015 avevo provveduto al deposito del Progetto di legge n. 43, approvato con l’art. 6 della legge regionale n. 30/2016.

La stessa Corte Costituzionale nell’aprile 2018 ha riconosciuto e confermato la piena legittimità della nostra proposta legislativa, respingendo il ricorso che il Governo aveva presentato e che contestava la competenza regionale in materia.

Ora è necessario che la Giunta agisca per garantire la completa attuazione del Servizio di Vigilanza Regionale, fornendo certezze per il futuro di tutti gli agenti provinciali, garantendo un servizio essenziale per la collettività e per la difesa dell’ecosistema.

[ Torna al sommario ]



La burocrazia sta uccidendo i piccoli negozi e le attività commerciali.

Venezia, 23 gennaio 2020

Le piazze delle città del Veneto si svuotano, i commercianti esasperati dai continui balzelli del Governo centrale si trovano nelle condizioni di dover decidere se continuare nonostante tutto oppure abbassare le serrande per sempre – così esordisce il Consigliere regionale Sergio Berlato Capogruppo di Fratelli d’Italia –. La fatturazione elettronica prima e lo scontrino elettronico poi, spacciati come il baluardo per la lotta all’evasione fiscale, sono solo l’ennesimo stratagemma per mettere in ginocchio l’imprenditore visto come il nemico dello Stato numero uno. Tutto avviene mentre il commercio on line delle multinazionali dà il colpo di grazia. Per difendere i nostri imprenditori – conclude l’on. Sergio Berlato – oggi i Consiglieri regionali di Fratelli d’Italia Sergio Berlato, Stefano Casali e Andrea Bassi hanno provveduto al deposito di una mozione per impegnare la Giunta ad attivarsi a tutti i livelli per chiedere una revisione della vigente normativa sul fisco digitale.

[ Torna al sommario ]



Il risultato delle elezioni regionali di Calabria ed Emilia Romagna sancisce la forza del centro destra unito.

Venezia, 27 gennaio 2020

Il risultato ottenuto durante le elezioni regionali in Calabria ed Emilia Romagna sancisce una crescita di consenso della coalizione di centro destra. Jole Santelli è la neo Presidente della Regione Calabria, vincendo con il 56% e confermando che il centro destra unito vince.

Anche il risultato in Emilia Romagna dà un forte segnale. Fino a qualche anno fa era impensabile per noi poter anche solo concorrere in una regione governata da sempre dalla sinistra, figuriamoci immaginare di arrivare a un testa a testa tra candidati.

In ogni caso il risultato conseguito dal centro destra, sia in Calabria che in Emilia Romagna, ci permette di ben sperare per l'esito delle prossime elezioni per il rinnovo del Parlamento italiano.

[ Torna al sommario ]



Resta connesso con noi

Resta aggiornato iscrivendoti a questa newsletter e segui tutte le attività del Gruppo consiliare di Fratelli d’Italia – MCR e del Consigliere regionale Sergio Berlato attraverso la sua pagina Facebook e il sito internet.

[ Torna al sommario ]



[ torna indietro ]

 
 
AIC - Associazione culturale FCR - fondazione culturale ACV Cacciatori Veneti CONFAVI