[ LINKS UTILI ] [ CREDITS ] [ COOKIES POLICY ]
cerca nel sito
cerca nel sito
   
 
SERGIO BERLATO Consigliere regionale del Veneto Deputato Italiano al Parlamento Europeo
CACCIA
PESCA
AGRICOLTURA
AMBIENTE
PICCOLE E MEDIE IMPRESE
ARTIGIANATO
LEGGI IL PROFILO
I MIEI VIDEO
BERLATO NEWSLETTER
   Leggi le news in archivio ››
ISCRIVITI
    a Berlato newsletter
COMUNICATI STAMPA
FACEBOOK - profilo di Sergio Berlato
TWITTER - profilo di Sergio Berlato
 
SERGIO BERLATO, Consigliere regionale del Veneto
Homepage Profilo Attività Ultime notizie Documenti Contatti Avvisi utili

Caccia › Notizie sull'attivitā › Dalle Regioni

[ torna indietro ]

VENETO - Miseramente naufragate le velleitā venatorie della Giunta Regionale del Veneto


La giunta ha affidato ad un pool di tecnici ( per la verità non tutti meritano questo appellativo) il compito di predisporre una nuova proposta di legge regionale sulla caccia che doveva aggiungersi a quelle già presentate sin dall'autunno scorso da alcuni gruppi politici, di cui quella a prima firma Donazzan è senz'altro la più aderente alle esigenze del mondo venatorio veneto. Il lavoro dei "tecnici" doveva essere adottato dalla giunta regionale entro marzo del 2001. Sono passati molti mesi da quella data e nessuna notizia è dato avere dalla giunta regionale.

Abbiamo visto girare per il Veneto in questi mesi decine di bozze della presunta proposta di legge regionale della giunta veneta ma nessuna di queste bozze ha mai visto la luce, anche perché le velleità innovative della giunta e di qualcuno dei suoi consiglieri si sono ridotte alla proposta di sparare liberamente a cani e gatti, di aumentare a dismisura il numero dei componenti dei comitati direttivi degli ATC, di garantire comunque la rappresentatività di dirigenti venatori che contano come il due di spade quando la briscola è a bastoni!

Eravamo curiosi di vedere cosa riusciva a produrre di veramente innovativo rispetto al passato la giunta regionale nel calendario venatorio 2001-2002. L'unica novità rispetto al passato è consistita nel dare la teorica possibilità alle province di concedere la pre-apertura al primo settembre anche in forma vagante alla selvaggina stanziale. Non a caso l'abbiamo definita "teorica" dal momento che così macchinosa era la procedure da seguire per poter consentire questa possibilità ai cacciatori del Veneto, che le province si sono rifiutate di usufruirne. Bella figura innovativa da parte del neo Assessore regionale alla caccia arch. Conta e del suo Presidente Galan!


[ torna indietro ]
 
AIC - Associazione culturale FCR - fondazione culturale ACV Cacciatori Veneti CONFAVI