Homepage Bandi Europei

Investimenti in innovazione Sezione 2a – GREEN

03.12.2021

Programma: Strumento interregionale per gli investimenti nell’innovazione

Tipo di azione: Sovvenzioni per progetti I3-PJG I3

Scadenza: 1 febbraio 2022 17:00 ora di Bruxelles – 18 ottobre 2022 17:00 ira di Bruxelles

Obiettivo:

Trasformare le sfide climatiche e ambientali in opportunità è l'ambizione della transizione verde. Il Green Deal europeo ha l'obiettivo di rendere l'Europa un'economia efficiente sotto il profilo delle risorse e competitiva. In questo quadro, l'UE fissa i suoi obiettivi per raggiungere la neutralità climatica entro il 2050, quindi ciò richiederà investimenti sostanziali. I3 intende sostenere investimenti innovativi nella catena del valore, rilanciare l'economia attraverso la tecnologia verde e creare industria/trasporti sostenibili. Intende inoltre fornire sostegno agli investimenti interregionali in sistemi alimentari sostenibili, agricoltura sostenibile, energia pulita ed efficiente, industria sostenibile, edilizia e ristrutturazioni, mobilità sostenibile, eliminazione dell'inquinamento e azione per il clima.

Almeno il 70% del contributo deve essere destinato a investimenti in aziende.

Se la proposta è correlata alla transizione verde nel campo della produzione intelligente, il richiedente deve presentare la proposta nell'ambito dell'argomento della produzione intelligente 3.

Ambito:

Temi e priorità

Il presente invito a presentare proposte su questo argomento incoraggia le candidature in una o più o una combinazione delle seguenti aree di investimento (un elenco non esclusivo):

Investimenti innovativi nella decarbonizzazione, riducendo le emissioni di gas serra e contribuendo a migliorare la qualità dell'aria, la salute e il benessere;

Investimenti innovativi nelle città SMART;

Investimenti aziendali innovativi relativi a soluzioni di trasporto intelligenti, sostenibili/efficienti e/o combustibili alternativi;

Investimenti in azione per il clima, ambiente, efficienza delle risorse e materie prime;

Investimenti nella gestione delle risorse naturali, compreso l'utilizzo di materiali riciclati, in particolare materiali da costruzione, plastiche e tessili, per stimolare la domanda di materie prime dei mercati secondari;

Investimenti aziendali in energie rinnovabili ed efficienza energetica per rendere l'industria più sostenibile;

Investimenti aziendali legati all'efficienza energetica negli edifici;

Investimenti aziendali legati a un'economia blu sostenibile, contribuendo alla protezione delle coste;

Investimenti delle imprese nell'economia circolare per replicare e ampliare soluzioni di economia circolare di successo, che possono generare valore aggiunto per l'UE;

Investimenti in bioeconomia, agricoltura e silvicoltura efficienti e sostenibili, innovazione in soluzioni sostenibili per il settore marino/marittimo e per le acque interne.

Impatto previsto:

A breve termine:

Implementazione di soluzioni innovative rispetto alle tecnologie/soluzioni esistenti;

Adozione di soluzioni tecnologicamente/economicamente affidabili e praticabili sul mercato.

Medio termine:

Creare nuove opportunità di mercato per le imprese dell'UE;

Rafforzare la capacità di investimento delle regioni, unendo le forze attorno alle priorità di investimento S3 condivise (investimenti interregionali);

Diffusione dell'innovazione.

Lungo termine:

Rafforzare/rimodellare le catene del valore dell'UE aumentando nel contempo la competitività dell'UE nei mercati globali;

Liberare il potenziale di innovazione delle regioni/paesi dell'UE;

Contribuire agli obiettivi del Green Deal europeo;

Impatto positivo su ambiente, salute, clima, società ed economia;

Crescita economica e creazione di posti di lavoro.



Contatti

BANDO PRECEDENTE
BANDO SUCCESSIVO