Homepage Bandi Europei

Investimenti nell'innovazione Sezione 2a – DIGIT

03.12.2021

Programma: Strumento interregionale per gli investimenti nell’innovazione (I3)

Tipo di azione: Sovvenzioni per i progetti I3-PJG I3

Scadenze: 01 febbraio 2022 17:00 ora di Bruxelles – 18 ottobre 2022 17:00 ora di Bruxelles

Obiettivo:

Le tecnologie digitali presentano un enorme potenziale di crescita per l'Europa. Secondo la strategia Europa pronta per l'era digitale, questo invito a presentare proposte è rivolto agli investimenti nelle imprese e nelle amministrazioni. Al fine di sbloccare il potenziale di crescita digitale e implementare soluzioni innovative (sia per le imprese che per i cittadini), per migliorare l'accessibilità e l'efficienza dei servizi e colmare il persistente divario digitale, il presente bando sosterrà progetti di investimento interregionali nelle seguenti aree:

a) Economia digitale e innovazione

b) Digitalizzazione della pubblica amministrazione

c) Digitalizzazione dell'assistenza sanitaria

Almeno il 70% del contributo dovrà essere destinato a investimenti in aziende.

Se la proposta è correlata alla transizione digitale nel campo della produzione intelligente, il richiedente dovrà presentare la proposta nell'ambito dell'argomento della produzione intelligente 3.

Ambito:

Temi e priorità

Il presente invito a presentare proposte su questo argomento incoraggia le candidature in una o più di una combinazione delle seguenti aree di investimento (a), (b), (c) (elenco non esaustivo):

Innovazione dell'economia digitale:

- Diffusione di soluzioni innovative per la digitalizzazione delle imprese e dei servizi digitali, compreso l'uso dell'intelligenza artificiale;

- Diffusione delle TIC nelle PMI applicate ai settori tradizionali ed emergenti; B2B; B2C; Da cliente a cliente, comprese le infrastrutture e i servizi a supporto di ciò (hub di innovazione digitale, living lab, ecc.);

- Dimostrazione di tecnologie digitali innovative in vista della commercializzazione dei risultati della ricerca e di una migliore integrazione nelle catene del valore dell'UE;

- Innovazione user driven e valorizzazione della tracciabilità e dei big data;

- Aziende che rafforzano la catena del valore della sicurezza informatica dell'UE e proteggono da pirateria informatica, ransomware e furto di identità;

- Innovazione aperta “digital based”, a sostegno dei processi di scoperta imprenditoriale e della cooperazione tra mondo accademico e imprese nel quadro della specializzazione intelligente;

- Competenze digitali per le aziende che adottano tecnologie digitali innovative (upskilling e reskilling) nell'ambito di investimenti rilevanti per la Smart Specialisation.

Trasformazione digitale della pubblica amministrazione:

- Servizi nuovi o notevolmente migliorati per l'e-government, compresa l'adozione di servizi interoperabili a livello europeo che migliorano l'efficienza dei servizi forniti dalle pubbliche amministrazioni a cittadini, imprese e altri enti pubblici utilizzando tecnologie dell'informazione e della comunicazione come l'intelligenza artificiale e la sicurezza informatica;

- Investimenti in soluzioni innovative che aiutino le amministrazioni a rendere i servizi user friendly, accessibili e maggiormente interoperabili. Tali investimenti potrebbero includere la dimostrazione della validità delle nuove tecnologie digitali in vista dell'adozione su larga scala di nuovi sistemi informatici.

Digitalizzazione dell'assistenza sanitaria:

- Investimenti innovativi nella sicurezza dei dati sanitari transfrontalieri (compresa la sicurezza informatica);

- Investimenti legati all'utilizzo di strumenti digitali per stimolare la prevenzione, consentire feedback e interazione con gli operatori sanitari;

- Investimenti connessi alla digitalizzazione dei sistemi sanitari, fornendo soluzioni ai problemi di interoperabilità;

- Investimenti in infrastrutture sanitarie digitali (necessarie per processi dimostrativi), telemedicina, m-health e altre soluzioni innovative per la medicina personalizzata;

- Investimenti relativi all'acquisizione delle competenze digitali necessarie per l'adozione di tecnologie innovative in ambito sanitario.

Impatto previsto:

A breve termine:

- Tecnologie innovative testate e adottate da aziende e pubblica amministrazione;

- Implementazione di soluzioni innovative che migliorano la fiducia delle imprese, le competenze e i mezzi per digitalizzare e crescere;

- Contributo alla digitalizzazione e alla trasformazione dei sistemi sanitari, attraverso diverse tipologie di innovazione e fornitura di servizi informatici.

Medio termine:

- Aumento della produttività e dell'efficienza delle aziende;

- Servizi pubblici migliorati, di facile utilizzo, accessibili e interoperabili;

- Miglioramento del livello di competenze digitali;

- Miglioramento della capacità di innovazione e competitività dell'UE.

Lungo termine:

- Miglioramento del modo di vivere e di fare impresa

- Maggiore coesione sociale e territoriale e benessere personale

- Miglioramento dei sistemi di istruzione e formazione professionale (indirettamente).

Beneficiari:

L'invito è rivolto a consorzi di entità legali indipendenti che coprono attori sia dal lato della domanda che dell'offerta dell'ecosistema a quadrupla elica, come (elenco non esaustivo):

Autorità pubbliche (nazionali/regionali/locali);

Università, Enti di ricerca e tecnologia, Agenzie per l'innovazione;

Organizzazioni di cluster, PMI, start-up;

Alleanze sui dati di ricerca (RDA);

Qualsiasi altra entità che assomigli alla natura delle entità sopra menzionate.



Contatti

BANDO PRECEDENTE
BANDO SUCCESSIVO