Homepage Comunicati stampa

Situazione insostenibile al Brennero, Governo si faccia sentire con Austria e UE

16.02.2021

L'introduzione dell'obbligo di tampone alla frontiera per gli autotrasportatori che dall'Italia entrano in Austria direzione Germania e' un nuovo colpo alla liberta' di circolazione delle merci e come tale deve essere rimossa.

“L’introduzione dell’obbligo di tampone alla frontiera per gli autotrasportatori che dall’Italia entrano in Austria direzione Germania è un nuovo colpo alla libertà di circolazione delle merci e come tale deve essere rimossa. Tanto più che non esiste reciprocità, con l’evidente paradosso che mentre gli operatori italiani vengono bloccati in code chilometriche al Brennero, i colleghi che transitano verso l’Italia non subiscono alcuna limitazione.
A ciò si aggiunge il blocco del transito notturno, ancora una volta unilaterale.
Non è possibile andare avanti così.
Chiediamo al nuovo governo “europeista” di farsi valere in sede bilaterale con l’Austria e in sede Ue. E chiediamo con un’interrogazione al Commissario Valean che vengano garantiti quei ‘corridoi verdi’ che nella fase più dura della pandemia hanno garantito la circolazione delle merci, a partire da quelle deperibili”.

È quanto dichiarano in una nota il Capodelegazione di Fratelli d’Italia - ECR e membro della Commissione Trasporti al Parlamento Europeo, Carlo Fidanza, e l’europarlamentare di FdI-ECR Sergio Berlato.



Contatti

ARTICOLO PRECEDENTE
ARTICOLO SUCCESSIVO